Acerra, senza lavoro bloccano la stazione

Nuova giornata di passione per i pendolari che da Benevento giungono a Napoli. Ieri mattina, infatti, la circolazione ferroviaria è stata sospesa, dalle 6.30, sulla linea Napoli-Caserta, per la presenza di disoccupati sui binari della stazione di Acerra.
I dimostranti, secondo quanto riferiscono le Ferrovie dello Stato, hanno anche divelto le sbarre di un passaggio a livello. Le conseguenze: cancellate 14 corse, 4 convogli instradati su itinerario alternativo e ritardi fino a 90 minuti.
Molti disagi che hanno messo a dura prova la pazienza dei lavoratori. La protesta non è nuova.
I disoccupati di Acerra non sono nuovi a questo tipo di manifestazione. Tra i motivi della protesta, soprattutto la mancaza di lavoro. Molti dei disoccupati, infatti, sono coloro che hanno preso parte ai corsi finanziati dalla Regione dal progetto Bros. Attività che, una volta conclusasi, non ha dato gli sbocchi lavorativi sperati.
Tra le proposte dei disoccupati, anche la possibilità di essere assunti per la gestione del termovalorizzatore di Acerra oppure per entrare nella lista dei lavoratori socialmente utili, gli Lsu. Lista che Palazzo Santa Lucia ormai da tempo sta cercando di prosciugare con incentivi alle assunzioni.

Giornale numero: 162 - Pagina: 17