Energy Med

Napoli città del sole: il Comune scende in campo

La Giunta de Magistris prepara la delibera che promuove il capoluogo campano a capofila delle fonti alternative. Dal prossimo anno sarà la location di un meeting nazionale


Napoli città del sole. E’ il titolo di una delibera che la giunta comunale partenopea sta per approvare. Lo annuncia il sindaco di Napoli Luigi de Magistris nel suo tour inaugurale, ieri mattina nei padiglioni della Mostra d’Oltremare, della quinta edizione di “Energy Med”, fiera organizzata dall’Anea (Agenzia napoletana energia e ambiente), promossa da Comune e Provincia di Napoli, Provincia di Benevento e realizzata con il sostegno di Arin, Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Unversità di Salerno, Enel Napoletanagas e Tirreno Power. La mostra aperta dalle 9,30 alle 19,30 si concluderà sabato. “Dal prossimo anno – annuncia il primo cittadino – Napoli sarà la location della giornata del solare”. E sottolinea: “Abbiamo fortemente sostenuto “Energy Med” che quest’anno dura un giorno in più rispetto alle altre edizioni e da biennale è diventato annuale”. Spazio, poi, per un altro annuncio: “A Napoli avremo la pista ciclabile più lunga del Mezzogiorno, 20 km”.
Alla fiera presenti oltre 200 espositori che presentano le nuove tecnologie per la produzione e l’utilizzo delle fonti rinnovabili in uno spazio di 10.000 metri quadri. A tagliare il nastro, tra gli altri, Luigi de Magistris, il vicesindaco con delega all’Ambiente Tommaso Sodano, il direttore dell’Anea Michele Macaluso, gli assessori delle province di Napoli Aniello Palumbo e di Benevento Gianvito Bello. L’assessore regionale ai Trasporti e alle Attività produttive Sergio Vetrella indica tre direttive messe in atto: livello amministrativo, programmativo e legislativo. “Abbiamo realizzato – spiega Vetrella – un testo unico per tutte le attività produttive che sta per arrivare in Consiglio Regionale. Guardiamo con particolare attenzione alla geotermia”.
Nel convegno inaugurale spazio al Programma Operativo interregionale Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico 2007-2013. E’ il risultato di un intenso lavoro di concertazione tra i ministeri dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente e tra le regioni obiettivi “Convergenza” (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia). L’obiettivo è quello di aumentare la quota di energia consumata proveniente da fonti rinnovabili e migliorare l’efficienza energetica, promuovendo le opportunità di sviluppo locale, integrando il sistema di incentivi messo a disposizione della politica ordinaria, valorizzando i collegamenti tra produzione di energie rinnovabili, efficientamento e tessuto sociale ed economico dei territori in cui esse si realizzano. La dotazione finanziaria è di circa 1,6 miliardi di euro, di cui il 50 per cento cofinanziato dall’Unione Europea – Fesr. Giuseppe Guerrini dell’Autorità di Gestione del Poi Energia illustra lo stato di avanzamento del programma e l’iniziativa “Jessica”, sviluppata dalla Commissione europea e dalla Banca europea degli investimenti in collaborazione con la Banca di sviluppo del Consiglio d’Europa, diretta a promuovere interventi sostenibili per la crescita e l’occupazione nelle aree urbane. Guerrini si sofferma sulle smart cities, le città intelligenti. Un territorio può essere definito smart quando concentra i suoi sforzi di sviluppo nel capitale umano e sociale, nei trasporti e nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, nella gestione oculata delle risorse naturali e nella promozione di una governance partecipativa. Angelo Romeo Petti, Dg Incentivazione Attività Imprenditoriali per il ministero dello Sviluppo economico, presenta le nuove opportunità di finanziamento per le regioni “Convergenza” del Bando Filiere delle Biomasse, pubblicato a gennaio 2012. Il bando da 100 milioni di euro è finalizzato a sostenere l’attivazione e lo sviluppo di filiere delle biomasse industriali e a finanziare la crezione di filiere che comprendano le attività di raccolta, stoccaggio, lavorazione e trasporto di energia sia termica che elettrica. Lo stand 22 al Padiglione 4 ospita gli sportelli di consulenza dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli. Nell’ambito delle attività finalizzate alla promozione della “mobilità responsabile”, anche l’Automobile Club Napoli partecipa, in qualità di ente patrocinatore, alla quinta edizione di Energy Med. Ingresso gratuito alla fiera per i soci Aci.
A tutti i visitatori sarà concesso uno sconto di 10 euro sulle quote associative dell’Aci. “La nostra presenza – spiega il presidente Antonio Coppola – rappresenta una scelta coerente col nuovo approccio culturale che stiamo promuovendo per una mobilità responsabile, intesa come sintesi del diritto inalienabile alla mobilità e di quello primario alla vita ed alla salute, in termini di sicurezza stradale e rispetto dell’ambiente”.

Francesco Antonio Grana


Giornale numero: 059 - Pagina: 7