prevenzione

Dieta mediterranea presidio anticancro

Cosa mangiare per prevenire il cancro? Durante l’incontro tra oncologi su alimentazione e tumori tenutosi a Cavatore in occasione della presentazione della proposta di pasti personalizzati per pazienti oncologici si evidenziato che il 30 per cento dei tumori è causato da una cattiva alimentazione. Un’alimentazione ricca di frutta e verdura eviterebbe nel 20-33 per cento dei casi un tumore al polmone, nel 66-75 per cento un carcinoma gastrico, nel 33-50 per cento un carcinoma mammario, nel 66-75 per cento un tumore del colon e del retto, 33-50 per cento un tumore della bocca e della gola, nel 33-66 per cento un tumore del fegato e nel 50-75 per cento un carcinoma all’esofago. Inoltre un’indagine fatta dall’Aiom sul tumore dello stomaco, ovvero il quarto big killer del nostro Paese evidenzia una dieta sbagliata per 6 italiani su 10. In breve mangiamo troppa carne rossa ed insaccati (9 per cento tutti i giorni, 56 per cento 3 o 4 volte alla settimana).
Solo il 10 per cento mangia frutta e verdura correttamente, il 50 per cento degli intervistati pensa che l’inquinamento sia il fattore più dannoso rispetto alla dieta per i tumori del tratto gastro-enterico, a torto. Riguardo alle cattive abitudini alimentari il 70 per cento degli intervistati non pensa siano dannose, il 42 per cento pensa che possa causare brutte conseguenze. La dieta ideale contro il cancro si basa sulla Dieta Mediterranea, legumi, pasta frutta, verdura fresca e pesce.

Salvatore Pollice


Giornale numero: 081 - Pagina: 16