Leonardo Del Vecchio, Presidente Luxottica

Presidente e fondatore di Luxottica, Leonardo Del Vecchio è ritenuto uno degli uomini più ricchi del mondo. Notizie, biografia e curiosità su questo imprenditore italiano.

Presidente e fondatore di Luxottica, Leonardo Del Vecchio è ritenuto uno degli uomini più ricchi del mondo. Notizie, biografia e curiosità su questo imprenditore italiano.

Leonardo Del Vecchio è forse una delle personalità più interessanti del panorama imprenditoriale italiano. Il suo percorso verso il successo può essere considerato davvero folgorante, con la capacità di partire dal basso per raggiungere le vette nazionali ad internazionali. L'uomo è nato e cresciuto in una famiglia umile, essendo suo padre stato fruttivendolo.

Tuttavia, col passare degli anni, Leonardo è riuscito a diventare l'uomo più ricco d'Italia superando Giovanni Ferrero, con un patrimonio che sfiora i 22 miliardi di euro e proporzioni sempre più enormi. Ecco tutto ciò che c'è da sapere sul fondatore e presidente di Luxottica, azienda italiana che produce e commercializza numerose tipologie di occhiali ed è a sua volta un'autentica eccellenza apprezzata in tutto il mondo.

Le origini di Leonardo Del Vecchio

Chi è Leonardo Del Vecchio? L'imprenditore è nato il 22 maggio del 1935 a Milano. Come già accennato in precedenza, cresce in una famiglia umile, con il papà commerciante e tre fratelli più grandi. Il suo genitore era commerciante di frutta e proveniva dalla Puglia, ma il piccolo Leonardo non lo conoscerà mai, essendo deceduto pochi mesi prima che lui fosse venuto al mondo. Proprio per tale ragione, gli viene attribuito lo stesso nome di battesimo, ossia Leonardo.

L'infanzia e l'adolescenza di Leonardo Del Vecchio non sono assolutamente tutte rose e fiori. Il bambino viene condotto presso il collegio dei Martinitt e non cresce insieme alla mamma Grazia Rocco. All'età di 15 anni, il ragazzo inizia a lavorare come garzone presso la fabbrica Johnson, che si occupa della realizzazione di medaglie e coppe. Nel frattempo, continua gli studi presso l'Accademia di Brera e si specializza in design e incisione, proprio grazie agli incitamenti della stessa Johnson.

Il ragazzino continua a crescere a vista d'occhio dal punto di vista professionale e personale, acquisendo esperienze che gli torneranno molto utili in futuro. All'età di 22 anni, Del Vecchio continua a lavorare in Trentino presso una fabbrica dedita alle incisioni metalliche. Nell'anno successivo, si sposta nel Bellunese e gestisce un negozio di montature per occhiali. È proprio da qui che nascerà Luxottica, l'azienda alla quale lega il proprio nome ancora oggi con risultati straordinari.

Luxottica, un'eccellenza italiana ammirata in tutto il mondo

Il 1961 è un anno cruciale per Leonardo Del Vecchio e per la sua Luxottica. Quest'ultima azienda nasce in maniera ufficiale con quattordici lavoratori molto affiatati. A poco a poco, il progetto del ragazzo prende forma, con un'espansione davvero sorprendente. Ad aiutare il giovane imprenditore viene in soccorso anche il Comune di Agordo, che gli mette a completa disposizione una sala di grandi dimensioni per fare in modo che la sua realtà industriale diventi sempre più fulgida.

I primi anni di Luxottica sono caratterizzati dalla realizzazione di piccoli pezzi riservati ad altre aziende più faraoniche. Il brand così com'è conosciuto ancora oggi compare definitivamente nel 1967, con la prospettiva di dare vita ad una linea di occhiali tutta propria. Dopo quattro anni dall'avvio di una simile produzione, l'azienda sceglie di occuparsi in maniera esclusiva della realizzazione di occhiali tutti suoi, senza alcuna altra collaborazione. Leonardo Del Vecchio ha così esaudito il proprio sogno e la sua carriera è in discesa.

La crescita inarrestabile di Leonardo Del Vecchio e Luxottica

Ormai Leonardo Del Vecchio e Luxottica sono diventati una cosa sola. Il 1981 è a sua volta un anno molto importante per l'imprenditore, che sceglie di sbarcare oltre oceano. Acquista il marchio statunitense Avantgarde con l'ausilio di un prestito di Credito Italiano e inizia ad allargare ulteriormente i propri orizzonti, diventando un brand di esportazione in tutto il mondo. La piccola azienda diventa una holding di grandi dimensioni, con Del Vecchio che riesce a restituire il prestito nel giro di circa un anno. Intanto, il presidente riesce ad aprire altri quattro centri specializzati in giro per l'Italia, assumendo nuovi dipendenti.

Un altro momento importante del percorso di Luxottica viene datato al 1990, con la quotazione dell'azienda alla Borsa di New York. Dopo dieci anni, sarà invece la volta di Piazza Affari, con la chance di acquisire una valenza sempre maggiore. L'azienda si espande e ingloba numerose altre realtà. Nel frattempo, il 27 luglio 2004, Del Vecchio sceglie di lasciare il suo ruolo di amministratore delegato ad Andrea Guerra. Ciò non significa che l'imprenditore abbia intenzione di disimpegnarsi dalla sua creatura, anzi. L'impegno nel suo lavoro prosegue con risultati inestimabili, con la capacità di rendere Luxottica sempre più importante.

A poco a poco, gli orizzonti di Leonardo continuano ad allargarsi. L'uomo decide di investire sempre più su Assicurazioni Generali e acquisisce il 2% delle quote aziendali. Inoltre, la sua azienda di base acquisisce l'altro colosso Oakley, con sede in California e specializzato nella produzione di lenti sportive. Gli investimenti portati avanti continuano a dare vita a frutti sempre più positivi. Infatti, sempre nello stesso anno, Del Vecchio spende buona parte del suo patrimonio sull'agenzia immobiliare francese Foncière des Régions. Inoltre, il 1° ottobre 2018, Luxottica si fonde con l'azienda francese Essilor, dando vita al nuovo colosso faraonico EssilorLuxottica.

Le quote azionarie di Leonardo Del Vecchio nelle sue aziende partecipate

Attualmente, Leonardo Del Vecchio rappresenta una società a responsabilità limitata, la Delfin, con sede in Lussemburgo. Con l'aiuto di una realtà del genere, l'imprenditore detiene quote partecipative in numerose realtà aziendali. Ecco quali sono:

  • il 38,4% di EssilorLuxottica, azienda italo-francese leader nel settore della vendita e della produzione di occhiali di ogni genere;
  • il 28% di Covivio, altra azienda francese operativa nel settore immobiliare;
  • il 13% di Luxair, azienda con sede in Lussemburgo che si occupa del traffico aereo;
  • il 6,84% di Mediobanca, azienda italiana appartenente all'ambito bancario;
  • il 4,87% di Assicurazioni Generali, compagnia assicurativa tra le più importanti in Italia e non solo.

Oggi Leonardo Del Vecchio è l'imprenditore più ricco d'Italia e il 50esimo più ricco al mondo secondo quanto definito da uno studio portato avanti dalla rivista Forbes. Un uomo che è riuscito a farsi da solo, creando un impero economico dal valore inestimabile che non conosce alcun barlume di crisi.